Sitemap

Dopo aver ascoltato il podcast The Search Engine Journal Show tra Brent Csutoras e Bill Hunt in cui hanno parlato di una serie di sfide con l'implementazione di hreflang, ho pensato che potesse essere il momento di spiegare come ridurre al minimo alcune delle sfide chiave e sfatare alcune altre.

Hreflang è in realtà un concetto abbastanza semplice che ti consente di eliminare l'ambiguità da un insieme di pagine, specialmente in una lingua comune, e attribuirle a uno specifico locale.

Molto semplicemente, hai una pagina per gli Stati Uniti e poi hai la stessa identica pagina per più altri mercati.

Hreflang è un metodo per indicare a quali mercati linguistici specifici è stata fatta esplodere ciascuna di queste pagine.

Ciò diventa complesso solo quando le specifiche vengono interpretate erroneamente e/o quando l'infrastruttura Web non è configurata in modo uniforme per semplificare la mappatura alternativa.

In questo articolo, esaminerò alcune di queste complessità comuni e interpretazioni errate della specifica rispondendo a sette domande semplici ma ripetute sull'hreflang.

1.Ho un sito in inglese progettato per Stati Uniti, Regno Unito e Irlanda.Posso usare 'Hreflang=en-us-gb-ie?'

Risposta: No, non puoi.Ti dico che sei creativo e forse stai cercando di essere organizzato meglio.

Se disponi di un solo set di pagine EN, puoi utilizzare di seguito senza specificare i paesi.

Se hai un altro set di siti EN per altri paesi di lingua inglese come Australia e Singapore e devi impostare i paesi di destinazione specifici, devi creare una riga separata per ciascuno dei paesi di destinazione, anche quando l'URL della pagina è lo stesso per tutte e tre le località.

2.Ho un sito per tutti i paesi dell'UE e un altro per tutto il Medio Oriente.Posso usare "EU" e "ME" come impostazione del paese in hreflang?Per esempio:

Risposta: il tag Hreflang può utilizzare solo la lingua ISO e i codici paese effettivi, non esistono codici regionali come UE, EMEA, APAC e ME.

Molti siti hanno siti regionali destinati all'America Latina (LatAm) o all'Unione Europea (UE) o al Medio Oriente (ME) che rappresentano più paesi e spesso lingue in una regione, ma provano a cooptare uno dei codici paese ISO per rappresentare la regione .

L'impostazione regionale più comunemente implementata in modo errato è quella che tenta di rappresentare il sito in lingua spagnola dell'America Latina utilizzando es-LA.

Sfortunatamente, questo non funziona perché stai dicendo a Google che questa è una lingua spagnola destinata al paese del Laos.

3.Posso combinare il tag canonico e il tag hreflang nella stessa riga?

Risposta: No, devi separare il tag Canonical dai tag Hreflang.

Se il tuo SEO tecnico o sviluppatore vuole diventare creativo, incoraggia un altro sfogo creativo e indirizzalo direttamente alla specifica hreflang poiché hreflang è abbastanza impegnativo senza deviare dalla sintassi standard.

4.Utilizziamo CMS per generare automaticamente file di mappe del sito XML (hreflang).Include URL che non esistono.Va bene tenerli nella lista?Li vedo apparire nei rapporti di errore dell'SGC.È male?

Risposta: Sì, questo è male. Questo è un grosso problema per molte aziende.

Il problema è causato dall'impostazione del CMS che consente di creare automaticamente un URL segnaposto per ogni lingua o paese del sito quando viene creata una pagina su uno dei siti.

A volte, l'URL viene generato automaticamente dalle regole di navigazione globali anche se la pagina non esiste.

Sfortunatamente, non esiste un modo semplice per gestire o gestire questo problema.In conclusione, gli URL delle pagine inesistenti non devono essere elencati nei file della mappa del sito XML Hreflang.

La soluzione effettiva varia in base al tuo CMS, ma inizia esaminando le regole dell'alias URL, le regole padre-figlio o le regole di spillover della pagina locale.In molti casi questi non sono stati impostati correttamente.

È possibile che le regole vengano sovrascritte dalle regole di navigazione JavaScript o dai protocolli di rilevamento/reindirizzamento IP.

La maggior parte dei sistemi ha un'opzione di fallback su una pagina globale quando la pagina non è stata localizzata o pubblicata esplicitamente sul mercato.

5.Devo usare hreflang per gestire lo stesso contenuto che esiste in domini diversi, ciascuno rivolto a paesi diversi?

Risposta: Molte aziende hanno siti Web in una lingua o in un paese diversi su domini separati e la gestione di hreflang su più domini (e sottodomini) non è un compito facile.

Dovresti utilizzare mappe del sito XML hreflang che elencano tutti gli URL per ciascuno dei domini univoci.Si spera che i percorsi URL siano gli stessi o almeno simili, semplificando la mappatura delle alternative.

Per rendere il tuo lavoro ancora più semplice, ti consiglio di sfruttare il processo di verifica della mappa del sito su più domini di Google e di utilizzare un sito dedicato che gestisca le tue mappe del sito XML per tutti i domini in una posizione centrale anziché dover creare ticket per caricarli a decine di centinaia di domini unici.

6.Devo utilizzare un URL di pagina specifico o una home page come x-default?

Risposta: C'è ancora molta confusione sull'uso di x-default.

L'x-default non è altro che una direttiva per utilizzare una pagina specifica per qualsiasi lingua o mercato che non ha un set hreflang dedicato.

Vuoi mostrarti dove non hai una versione locale?

Per molti siti questa è la versione globale del sito, o la loro versione inglese.

Puoi designare solo una versione come x-default.

Se imposti una home page come x-predefinita per pagine diverse dalla home page, chiedi a Google di mostrare la home page al posto di qualsiasi altra pagina nella lingua-paese che non è specificata nei tuoi tag Hreflang.

E non puoi scambiarlo dinamicamente nella lingua locale dell'IP dell'utente.

Sì, è stato provato.No, non funziona.

7.Ho contenuti in inglese e francese sulla stessa pagina.Posso assegnarli a entrambe le lingue nel tag hreflang?

Risposta: ogni pagina dovrebbe avere contenuto solo in una lingua, ma più lingue su una singola pagina si verificano frequentemente con contenuto generato dagli utenti in un modello localizzato.

Google è piuttosto specifico su questo.È necessario impostare la regione linguistica sulla lingua dominante e/o sulla lingua del modello.

Per riassumere

Si spera che questo articolo abbia dimostrato che hreflang in sé non è complesso, ma le infrastrutture dei siti Web interessanti e talvolta impegnative aumentano la complessità.

Inizia in piccolo con un paio di lingue o un sottoinsieme di pagine e provalo.

Una volta mostrato il valore, è un ottimo business case per la direzione impegnare le risorse per un'implementazione su larga scala.

Altre risorse:

Tutte le categorie: Blog