Sitemap

Mentre il mondo combatte la pandemia di Coronavirus, anche la tua azienda e il suo piano d'azione di marketing dei contenuti devono risentirne.

Ci sono alcuni settori (ad esempio ristoranti, ospitalità, immobili, trasporti, viaggi) che sono stati i più colpiti dalla pandemia.

Dal punto di vista del content marketing, non ci sono molte persone che mostrano interesse in queste aree.

Ciò significa che il contenuto che viene pubblicato non sta attirando lead qualificati.

Il coronavirus ha creato un'enorme interruzione nell'ecosistema del marketing digitale e non andrà via presto.

Quindi, tagli i budget di marketing, continui come sei o aumenti effettivamente la spesa di marketing?

Non ci sono risposte facili qui.

Ma la risposta semplice, e per la maggior parte efficace, è che dovresti modificare il tuo piano d'azione di marketing dei contenuti osservandolo attraverso il prisma del COVID-19.

È importante ricordare che il tuo pubblico di destinazione è ansioso, spaventato, economicamente instabile e sta affrontando una serie di sfide e sta cercando risposte.

L'ultima cosa che vogliono è un'azienda che cerchi di convincerli ad acquistare i suoi prodotti o servizi.

Quindi, non farlo.

La tua strategia di content marketing dovrebbe essere consapevole delle esigenze del suo pubblico.

Quindi qui ci sono cinque cose che puoi fare.

1.Analisi e valutazione della tua strategia esistente

Cosa funziona e cosa no?

Questa è la domanda a cui devi prima rispondere.

Ad esempio, se stai investendo molto negli annunci di Facebook, è tempo di valutare questa strategia.

Quegli annunci stanno ottenendo i risultati desiderati o stanno solo mangiando la tua spesa per il marketing dei contenuti, qualcosa che non puoi permetterti?

Se la tua attività appartiene a categorie come pulizie, TV, consegne di cibo, ecc., puoi effettivamente scegliere di aumentare il budget dei social media.

Ci sono marchi che sono effettivamente andati avanti e hanno aumentato la loro spesa sui social media durante questo periodo perché ha senso per loro farlo.

Qualcos'altro a cui devi pensare è elaborare una strategia in modo tale da prepararti a una correzione futura nel tuo dominio aziendale.

Se vai piano con le tue attività di marketing dei contenuti, non sarai in una situazione per trarre vantaggio da uno scenario in cui l'interesse per il tuo dominio aziendale aumenta.

Come azienda, devi essere ottimista.

La tua strategia deve riflettere ottimismo e non pessimismo.

2.Aggiungi carburante ai tuoi sforzi di blogging

I blog sono tra le principali forme di media che sono parte integrante delle strategie di contenuto oggi.

Se non stai usando un blog, stai rendendo il tuo marchio un enorme disservizio.

Il blog ti darà l'opportunità di offrire informazioni altamente ricercate al tuo pubblico di destinazione e puoi scrivere su qualsiasi argomento sotto il sole, l'unico avvertimento: deve essere rilevante per la tua attività.

Ai tempi del coronavirus, puoi usare il tuo blog per parlare con il tuo pubblico e alleviare la loro ansia.

Puoi usare il tuo blog per infondere la positività tanto necessaria nelle loro vite in questi tempi difficili.

L'idea qui è di mantenere il tuo blog attivo e pertinente.

Anche se potresti non discutere dei tuoi prodotti/servizi o delle tue competenze di dominio tramite il tuo blog aziendale, puoi comunque imbatterti in un marchio che si preoccupa dei suoi potenziali clienti.

E questo è ciò che conta in questo periodo.

Inoltre, se è il tuo blog, non devi sostenere alcuna spesa aggiuntiva per pubblicare questo contenuto.

È una vittoria per tutti.

3.Sfrutta il potere delle e-mail

Ci sono circa 5,59 miliardi di account di posta elettronica attivi in ​​tutto il mondo.

Quindi no, le email non sono passate di moda.

Il tasso medio di apertura delle e-mail è del 17,8%, il che è abbastanza salutare.

Il ROI mediano dell'email marketing può essere ancorato a un incredibile 122%.

Queste cifre significano solo una cosa: devi usare l'email marketing, soprattutto ora.

Le tue e-mail dovrebbero essere un mix ideale di e-mail di "vendita e marketing" e di e-mail "come stai".

Quest'ultimo è importante, perché il tuo marchio non dovrebbe risultare insensibile.

Ed è imperativo mostrare sincera preoccupazione per il tuo pubblico di destinazione e questo dovrebbe essere evidente dalla tua copia e-mail.

Non presentare i tuoi prodotti/servizi in tali e-mail.Queste e-mail servono solo a mostrare la tua preoccupazione e sperare che abbiano un impatto sul ricordo del marchio.

Di solito lo fanno.

4.Concentrati sui contenuti video

Se non stai ancora realizzando video per vendere i tuoi prodotti e/o servizi, ti stai perdendo.

Ma questa pandemia ti dà l'opportunità di creare video che mostrano che tieni ai tuoi clienti esistenti e potenziali.

Ecco un esempio di cosa puoi fare: se sei una società di servizi di marketing digitale, crea un video che annunci tariffe scontate per tutto questo periodo, dimostrando che comprendi i problemi finanziari affrontati dai tuoi clienti.

Puoi persino creare video che offrono suggerimenti strategici gratuiti che possono aiutare i clienti in questi tempi difficili.

Oppure puoi semplicemente creare un video "Come stai".Le opzioni sono illimitate e ora è il momento di utilizzare i video in modo ottimale.

YouTube è stata la seconda piattaforma di social media più utilizzata al mondo nell'aprile 2020, con 2 miliardi di utenti.

Come azienda, non puoi permetterti di ignorare la portata di una piattaforma come YouTube e il potere di coinvolgimento di un video.

5.Creazione di risorse di contenuto

Il contenuto è re.Questa frase ha superato la prova del tempo e continuerà a farlo.

Una delle azioni critiche che puoi intraprendere è utilizzare parte del tempo libero che hai a disposizione per creare risorse di contenuti orientate al valore.

Possono essere guide, white paper, case study, ebook e simili.

La creazione di tali risorse richiede tempo.Potresti non aver aggiunto tali risorse ai tuoi sforzi di marketing dei contenuti perché il tuo tempo era scarso.

Ma ora è il momento di creare risorse come guide utilizzabili che attireranno visitatori sul tuo sito.

Il tuo pubblico di destinazione ha anche tempo libero a disposizione, nella situazione attuale.

Sì, la vita sta tornando zoppicando alla normalità, ma le persone sono ancora alla ricerca di materiale significativo da leggere (per passare il tempo in modo costruttivo), preferibilmente uno che li aiuti a prendere decisioni più informate.

Capitalizzare e soddisfare le loro esigenze e aspettative.

Puoi bloccare questo contenuto, che ti aiuta a creare un elenco di e-mail di attivazione che ti consente di eseguire una campagna di email marketing mirata.

Tali contenuti ti aiuteranno anche a costruire autorità nella tua nicchia, in un momento in cui è difficile farlo.

Questo ti aiuterà a rubare una marcia sui tuoi concorrenti.

Conclusione

Ai tempi del coronavirus, il tuo piano d'azione di marketing dei contenuti deve essere empatico alle esigenze del tuo pubblico di destinazione.

Il mondo sta soffrendo e quindi non devi avere aspettative gloriose dalla tua strategia di content marketing.

La tua strategia dovrebbe essere misurata.Sforzati di raggiungere il tuo pubblico in modo tale che non lo criticheranno.Questo assicurerà che funzioni.

Altre risorse:


Crediti immagine

Immagine in primo piano: creata dall'autore, maggio 2020

Tutte le categorie: Blog